• Home
  • FdI Padova
  • 28/05/2018 – Bus, importi non dovuti: “Il Comune chiarisca”
FdI Padova

28/05/2018 – Bus, importi non dovuti: “Il Comune chiarisca”

Tratto dal Gazzettino del 28/05/2018 – di L.M.

Autobus cittadini nei Comuni limitrofi: è stato pagato a Padova un importo non dovuto? Se lo chiede il consigliere regionale e portavoce di Fratelli d’Italia Massimiliano Barison che invita la Giunta Giordani a fare chiarezza, dopo la notizia di una riunione convocata in Comune dall’amministrazione per discutere della questione con i sindaci della cintura interessati dal servizio degli autobus urbani.

“Sembra che i sindaci che usufruiscono delle tratte extraurbane effettuate con i mezzi di Busitalia – osserva  Barison – abbiano pagato per anni qualcosa di non dovuto poiché, dagli inizi del 2000 ad oggi sono state versate decine di milioni nonostante le tratte extraurbane siano rimborsate in grande parte dalla Regione del Veneto”.

Barison ricorda che una convenzione stipulata dal Comune di Padova, rinnovata annualmente con molti Comuni limitrofi, prevede un canone al fine di avere percorsi degli autobus cittadini sul loro territorio comunale, i cosiddetti ‘servizi aggiuntivi. Dalla riunione sarebbe emerso che non si tratta invece di servizi aggiuntivi, per i quali i Comuni versavano la quota, ma che i chilometri percorsi fuori dal confine comunale cittadino sono considerati normale tragitto i cui costi sono coperti dal contributo regionale per tre quarti e dal costo del biglietto per la rimanente quota.

“La Regione però sostiene già il costo dei chilometri percorsi dagli autobus, varcato il confine di Padova, per il 75% del costo del biglietto – aggiunge il portavoce – ad oggi sono stati versati circa 30 milioni dai comuni, inizialmente ad Aps e successivamente a BusItalia, ed il rischio è che molti sindaci potrebbero ora rifiutare di versare una seconda volta il chilometraggio già coperto dalla Regione e che si possano avviare pratiche legali e amministrative devastanti per le casse padovane – chiude Barison – invito quindi la Giunta padovana e il vice sindaco Arturo Lorenzoni a chiarire la vicenda ed a riferire pubblicamente i dati e le modalità di rimborsi qualora dovuti ed a spiegare come attingerà ai fondi economici per l’eventuale rimborso. Sono molto preoccupato per questa situazione estremamente delicata”.

Related posts

Padova, il Park alla Prandina è necessario

«Sono scelte che vanno contro il nord e le imprese»

12/05/2018 – “Patrocinio gratuito alle vittime di rapine”

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Accetto Leggi

Privacy & Cookies Policy