Circolo Padova d'Italia FdI Padova

FdI pensa alla Gardini come candidato a palazzo Moroni

Fonte: Gazzettino di Padova del 01/11/2019 – di Al.Rod.

Fratelli d’Italia lavora già per le prossime elezioni comunali e pensa di candidare a sindaco Elisabetta Gardini. Anche se all’appuntamento con le urne mancano più di due anni e mezzo, galvanizzato dal risultato dell’Umbria, il partito di Giorgia Meloni sta già scaldando i motori.

«Il nostro movimento ha spiegato ieri il commissario provinciale Elisabetta Gardini ha come mission quella di stare tra la gente. Proprio per questo, a breve partiranno delle iniziative che riguarderanno tutti quartieri cittadini. Quartieri che hanno moltissimi problemi legati alle mancate risposte di questa amministrazione».

«Al termine di questi incontri ha aggiunto l’esponente di FdI metteremo assieme un nostro progetto. Il nostro orizzonte, infatti, non sono solamente le regionali della prossima primavera, ma anche le amministrative del 2022». Insomma, aldilà delle perifrasi, il messaggio del partito della Meloni è chiaro: vuole esprimere un suo candidato in vista delle prossime comunali. Anche se la diretta interessata preferisce eludere la domanda, non è un mistero che la candidata sindaco potrebbe essere la stessa Gardini.

Nel caso in cui l’ex europarlamentare forzista optasse per altri lidi leggi consiglio regionale la scelta potrebbe ricadere sull’ex presidente della Provincia Enoch Soranzo. Chiaramente questi candidati dovranno fare i conti con gli altri partiti del centrodestra, in primis con la Lega. E proprio sui rapporti più che tesi tra l’ex sindaco Massimo Bitonci e i consiglieri di FdI Elena Cappellini ed Enrico Turrin ieri è intervenuta la commissaria provinciale. «Il centrodestra è più che unito e a confermarlo è stata la recente manifestazione in piazza San Giovanni ha concluso Gardini. Le dinamiche in consiglio sono una cosa, la solidità dell’alleanza un’altra. Fratelli d’Italia non ha alcun problema con gli alleati. Anche a Padova collaboriamo e puntiamo a risultati molto importanti». Insomma, aldilà delle frizioni tra Bitonci e i due consiglieri eletti a suo tempo nella sua civica, nel 2022 il centrodestra dovrebbe sfidare compatto il centrosinistra.

Non sono, però, escluse scintille per l’individuazione del candidato sindaco. E’ del tutto evidente, infatti, che il Carroccio, forte dei suoi consensi, potrebbe pretendere la scelta finale.

Related posts

Consulte di quartiere, è bagarre: Fratelli d’Italia e Alain Luciani all’attacco

Fdi, Gardini commissario si presenta con De Carlo

14/06/2015 – Padova, Claudio Gori di FdI sulla vicenda assunzioni dirigenti comunali

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Accetto Leggi

Privacy & Cookies Policy