FdI Territorio

Vandali scatenati e Piva promette le fototrappole

Fonte: Gazzettino di Padova del 12/01/2020 – di N.B.

Vandalismi ad alcuni beni pubblici nei giorni di festa ad Agna, il sindaco fa appello e al senso civico dei cittadini, ma assicura di voler seguire una linea dura per scovare i colpevoli. Il fatto è accaduto nei giorni scorsi, quando sono stati sradicati alcuni paletti posti a tutela dei marciapiedi e infranti i vetri di protezione degli idranti di uso pubblico nel centro del paese.

E il primo cittadino Gianluca Piva si rivolge direttamente a chi si è reso protagonista di queste bravate, probabilmente persone di giovane età: «Quando rompete e rovinate un bene pubblico, state facendo un danno a voi stessi e alle vostre famiglie, perché il costo ricade su tutta la collettività. Pensateci quando per ozio, o per dispetto, vi viene voglia di spaccare qualcosa in paese! Che poi questo si configura come atto vandalico con relative conseguenze e sanzioni. Vi chiediamo buon senso e rispetto per le proprietà del Comune».

Fin qui l’appello del sindaco, che però non si limita a fare una ramanzina, ma assicura gesti concreti. Sono infatti in agguato, per scovare sia chi si rende protagonista di questi gesti, ma anche chi abbandona rifiuti, come già successo di recente ad Agna, le fototrappole. Sono piccole videocamere fisse che funzionano a batterie, dotate di infrarossi per la ripresa anche notturna. Effettuano foto o video attivandosi appena rilevano un movimento nel raggio di azione di 200 metri dalla loro posizione. Sono ottimi mezzi utilizzati proprio per scovare chi abbandona rifiuti sul territorio comunale.

Le fototrappole sono state posizionate nei punti dove si sono riscontrati frequenti abbandoni di rifiuti e sono già in in funzione. Nel settembre 2018 il consiglio comunale aveva approvato infatti il regolamento su utilizzo e installazione delle videocamere ambientali, che ha integrato quello di videosorveglianza già vigente dal 2001.

Chi deturpa il patrimonio comunale o abbandona rifiuti è dunque avvisato: «Le fototrappole sono state posizionate e abbiamo aperto la caccia a questi farabutti che inquinano o distruggono i beni della comunità: al di là del danno materiale è anche una lezione di civiltà che vorremmo dare a queste persone, che dimostrano di averne davvero poca» conclude il sindaco.

Related posts

03/05/2018 – “Daspo urbano allargato a tutti i giardini comunali”

02/06/2018 – Sottopasso di Monticelli: FdI preme sull’acceleratore

Hub chiuso, anniversario con cartolina

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Accetto Leggi

Privacy & Cookies Policy