• Home
  • FdI Padova
  • Contesa sugli autobus «Il Comune rischia il danno patrimoniale»
FdI Padova

Contesa sugli autobus «Il Comune rischia il danno patrimoniale»

Fonte: Mattino di Padova del 09/05/2020

«C’è una conduzione dispotica dell’amministrazione della città che rischia di fare danni seri. Non solo al vulnus democratico delle istituzioni, ma patrimonialmente alle casse comunali».

È la denuncia dei consiglieri comunale di Fratelli d’Italia Enrico Turrin, Matteo Cavatton ed Elena Cappellini, rispetto alla querelle in corso sull’ente di governo del trasporto pubblico provinciale. Un ente da cui lunedì in consiglio comunale il Comune voterà la revoca, lasciandolo solo l’altro socio, cioè la Provincia, e portandolo potenzialmente al commissariamento. Uno scontro istituzionale inedito, dovuto alle accuse di «immobilismo» da parte dell’amministrazione comunale contro il presidente della Provincia Fabio Bui (anch’egli di tendenze dem), in particolare sul contenzioso giudiziario che da anni contrappone Padova ai comuni della cintura sui mancati contributi per l’integrazione tariffaria.

Tanta carne al fuoco, argomenti complessi da approfondire, che per i tre consiglieri meritavano più di un voto in videoconferenza: «Neppure un passaggio in commissione, c’è una macroscopica violazione dei diritti e delle prerogative del consiglio comunale», è la denuncia.

Quanto al nocciolo della questione gli esponenti di FdI chiedono chiarimenti: «Ci pare che il contenzioso con i comuni contermini, sia solamente un pretesto per nascondere qualcosa di molto più complesso. Il bando europeo per il trasporto pubblico è stato assegnato a BusItalia ma non ancora contrattualizzato. Anche perché alla firma del contratto la stessa azienda dovrà essere ricapitalizzata con svariati milioni di euro a carico del Comune che è socio al 45% attraverso Aps – osservano – Ci domandiamo: ci sono problemi economici? Potrebbe questo portare a non firmare il contratto? Si potrebbe arrivare ad un contenzioso legale con la seconda azienda classificata? Vuole il Comune non procedere con la ricapitalizzazione? Oppure il Comune vuole ricapitalizzare con il conferimento di beni e cioè spolpando Aps dell’infrastruttura del metrobus? O vuole forse il Comune chiedere alla Regione la ridefinizione dei “bacini” di trasporto urbano?».

Le risposte sono attese in consiglio comunale (via chat).

Related posts

Droga e criminalità a Padova

12/05/2018 – “Patrocinio gratuito alle vittime di rapine”

13/05/2018 – “Vicini agenti aggrediti”: solidarietà FdI dopo pestaggio ufficio immigrazione

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Accetto Leggi

Privacy & Cookies Policy