• Home
  • FdI Padova
  • Assessore verde pubblico: richiedenti asilo per controllare i cittadini nei parchi pubblici
FdI Padova

Assessore verde pubblico: richiedenti asilo per controllare i cittadini nei parchi pubblici

L’amministrazione comunale di Padova, retta da un fritto misto di Partito democratico ed estrema sinistra, si è sempre dimostrata allergica anche alle più basilari regole della democrazia rappresentativa.

Tuttavia, seguendo evidentemente l’esempio del Governo nazionale, la Giunta patavina si è fatta prendere la mano arrivando a vette di dispotismo autocratico fino ad ora sconosciute.

Dopo aver imbavagliato le minoranze emanando disciplinari che, con la scusa del Covid 19, impediscono da due mesi e mezzo il dibattito in aula consiliare, ora intende servirsi dei richiedenti asilo per controllare i padovani.

È di ieri la notizia che l’Assessore al verde pubblico – fedelissima dello sfidante di Zaia alla carica di Governatore – ha intenzione di utilizzare i richiedenti asilo per controllare i cittadini che si recano nei parchi pubblici.

A fronte di questa ennesima e pericolosa buffonata arcobaleno, si è levata forte e ferma la nostra protesta: abbiamo occupato simbolicamente l’aula consiliare, rimanendo a Palazzo Moroni sino a notte fonda per far valere il nostro sdegno e confermare la nostra strenua e non negoziabile difesa dei diritti dei padovani.

Elena Cappellini, Consigliere Comunale di Padova e Capogruppo FdI
Enrico Turrin, Consigliere Comunale di Padova
Matteo Cavatton, Consigliere Comunale di Padova

Related posts

FdI chiede le dimissioni di Ragona

«Sono scelte che vanno contro il nord e le imprese»

Tram Padova, la Procura apre un fascicolo

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Accetto Leggi

Privacy & Cookies Policy